Palazzo Petrangeli, via Roma 28 Bagnoregio VT  |   Tel: 380.7626671  |   info@discovertuscia.it

Castiglione in Teverina

Il borgo diVino è affacciato sulla Valle del Tevere e circondato da prestigiosi vigneti.
Il territorio è abitato da migliaia di anni, con evidenti tracce sia etrusche che villanoviane, ma la fondazione della città nello specifico risale, orientativamente, all’anno 1000. La storia di Castiglione è strettamente legata a quella della storica lotta tra la guelfa Orvieto e la ghibellina Viterbo, essendo considerata da entrambe le parti come un importantissimo punto strategico.
Nel 1351 il borgo, che si era naturalmente sviluppato intorno al castello costruito dai Monaldeschi, è costretto ad allargarsi in maniera repentina: Berardo di Corrado Monaldeschi della Cervara distrugge il castello della vicina Paterno, adoperandone le pietre come materiale da costruzione ed accogliendone i profughi nel contado.
Appena un secolo più tardi, nel 1487 l’ultimo membro dei Monaldeschi della Cervara sposa un membro della famiglia Savelli, scatenando le ire dei Monaldeschi della Vipera che si opponevano al passaggio del castello ad una famiglia ghibellina in una disputa che si concluse nel 1583 con la rinuncia al feudo da parte dei Savelli.
I Farnese la acquisiscono, annettendola al ducato di Castro in cui resta per appena cinquant’anni: nel 1637 la popolazione, evidentemente esasperata dai continui cambi di padrone, riesce a riscattare la città per 20 mila scudi e a garantirle  un lungo periodo di relativa tranquillità, fino a quando non si trova coinvolta nel caotico periodo del Risorgimento: a partire dal 1860 e poi per i successivi dieci anni rimane proprio sul confine tra il Regno d’Italia e lo Stato pontificio fino alla sua annessione al regno appena 2 giorni prima della presa di Porta Pia, avvenuto il 18 settembre 1870.

A partire dal secondo dopoguerra la zona ha investito sempre di più nello sviluppo delle aziende vinicole, tanto da poter vantare ben 9 rinomate etichette: Fattoria della Madonna delle Macchie, Trampolini, Azienda Agricola Biologica Trebotti, Azienda Agricola Tenuta la Pazzaglia, Azienda Agricola Papalino, Azienda Agricola il Bottaccio, Azienda Agricola Doganieri Miyazaki ed infine Paolo e Noemi D’Amico.
L’attenzione per l’accoglienza si è espressa anche nella fondazione dell’importante Alta Scuola di Formazione di Sala Intrecci, della famiglia Cotarella.

Luoghi da visitare

Museo del Vino MUVIS

Museo del Vino MUVIS

Il “Museo del Vino e delle Scienze Agroalimentari” è il più grande complesso museale nel suo genere in Europa, vantando oltre 2000 m² di spazi espositivi. Si trova nel cuore del borgo di Castiglione in Teverina, membro dell’Associazione Nazionale “Città del Vino”. Il...

read more
Chiesa della Madonna delle Macchie

Chiesa della Madonna delle Macchie

leggermente discosta dal centro abitato di Castiglione in Teverina, proprio sulla strada che porta ad Orvieto, la sua facciata principale della chiesa è suddivisa in tre campi e sormontata da un timpano a cornice. Adiacente si staglia un campanile a vela con...

read more
Chiesa dei Santi Filippo e Giacomo

Chiesa dei Santi Filippo e Giacomo

La chiesa dei Santi Filippo e Giacomo occupa un posto di rilievo, seppur isolato, nel lato orientale di piazza Maggiore, proprio nel nucleo storico di Castiglione in Teverina. Magnifico esempio di architettura del XVI secolo, presenta una facciata a edicola, oltre ad...

read more

Chiesa della Madonna delle Neve

La facciata principale di questo magnifico edificio, ne è anche la caratteristica distintiva.  All’arrivo la prima cosa che si nota è l’imponente portale in marmo, sormontato dalla scritta: A.D. MDVIIII, che ne colloca l’origine nel sedicesimo secolo. Il portale è...

read more

Pin It on Pinterest