Palazzo Petrangeli, via Roma 28 Bagnoregio VT  |   Tel: 380.7626671  |   info@discovertuscia.it

L’itinerario religioso

Un viaggio nella spiritualità di luoghi a vocazione monastica, attraverso l’esplorazione del patrimonio architettonico, storico, artistico e documentario della Tuscia antica, terra di santi e martiri.

Tipologia

Percorso in autobus

durata

4 giorni e 3 notti

Numero tappe

7

Difficoltà

Facile

Giorno 1

Castiglione in Teverina, Sipicciano

Il cammino inizia da Castiglione in Teverina, alla scoperta dei numerosi punti di fede che ne costellano il medievale centro storico. La riflessione dell’anima risuona con più facilità di fronte alle eteree opere d’arte, tra le quali spiccano pale d’altare di rinomati artisti del locale panorama medievale e rinascimentale, come la chiesa di San Rocco, la chiesa della Madonna delle Macchie e la Chiesa S.Filippo e Giacomo, solo per citarne alcune.
Attraversando l’arco tra le due torri ottagonali di Sipicciano, il pensiero sulla natura dell’anima conduce direttamente al complesso della chiesa sconsacrata di Santa Maria Assunta in Cielo, dove la Cappella Baglioni aiuterà con una goccia di chiarezza e una cascata di splendore. Costruita nel XVI secolo per volere di Alberto Baglioni, è completamente affrescata con rappresentazioni dei miracoli di San Francesco ad opera di Marzio Ganassini, esemplare artista tardo-manierista della scena pittorica viterbese.

ore 19:00 Partenza per la dimora secret, selezionata per la sua poetica quiete, con sistemazione per cena e pernottamento. 

Giorno 2

Bagnoregio Civita di Bagnoregio, Sant’Angelo di Roccalvecce

ore 8:30 Prima colazione in dimora. Il cammino continua alla volta di Bagnoregio e la sua Civita alla scoperta della città in cui nacque San Bonaventura, teologo della Chiesa e principale biografo di San Francesco. Sarà possibile un momento di raccoglimento di fronte alla reliquia di San Bonaventura, come pure una serena riflessione nel prezioso chiostro della Chiesa dell’Annunziata. Oltre il ponte pedonale che conduce alla eterea Civita, basterà un piccolo sforzo di fede ed immaginazione per percepire la riflessione trascendente che ha attraversato la vita di San Bonaventura, osservando la scala in ferro della sua casa natale, mentre una delicata commozione afferrerà il visitatore di fronte alle pale d’altare nel Tempietto di San Bonaventura. La Chiesa di san Donato aiuterà a trarre una profonda pace interiore dall’ammirazione per il crocifisso ligneo di scuola donatelliana e la contemplazione dell’affresco peruginiano.

ore 14:30 arrivo a Sant’Angelo di Roccalvecce dove la Chiesa di San Michele Arcangelo crea una piccola oasi di pace e contemplazione spirituale, proprio al centro del mirabolante Paese delle Fiabe.

ore 19:30 Rientro in dimora per cena e pernottamento.

Giorno 3

Viterbo, Vitorchiano

ore 8:30 Prima colazione. Il cammino si arricchisce di Viterbo. La visita esclusiva al Palazzo dei Papi, simbolo della città inizierà dalla gloria della Loggia delle Benedizioni o dei Papi, con gli archi trilobati che hanno reso iconica Piazza San Lorenzo; dopo aver attraversato la maestosa Aula del Conclave, sede della prima, nonché più lunga, adunanza cardinalizia della storia, si arriverà alla Sala Gualterio, custode della pergamena di inestimabile valore testimone diretta delle vicissitudini della prima elezione moderna del papa. Dopo una tappa alla Cattedrale di San Lorenzo, per scoprire la monumentale sagrestia nascosta, si toccheranno: la sorprendente Chiesa del Gonfalone e il luminoso Santuario di Santa Rosa.

ore 15:00 il cammino condurrà a Vitorchiano. Durante la visita al “Borgo Sospeso” si potranno scoprire la Chiesa di S. Nicola, la Chiesa della Santissima Trinità, ma soprattutto la Chiesa di S. Antonio Abbate che custodisce i peculiarissimi Cristi: crocifissi lignei di grandi dimensioni, utilizzati in occasione delle processioni e delle principali feste liturgiche dalle confraternite religiose presenti in città.

ore 19:30 Rientro in dimora per cena e pernottamento.

Giorno 4

Bolsena

ore 8:30 colazione in dimora e arrivo a Bolsena. Nella città del Miracolo Eucaristico, dove i dubbi di un cavaliere sono stati spazzati via dalla forza della fede, il viaggio nella dimensione dell’anima trova il suo culmine nel complesso basilicale di Santa Cristina, attraverso la visita di quattro luoghi sacri in un unico luogo, fino a concludersi nelle straordinarie catacombe paleocristiane, dove oltre 1600 sepolture hanno affidato alla terra la testimonianza di come la fede cristiana fosse presente sulle rive del lago di Bolsena fin dai suoi albori.
Fine servizi e partenza

Vedi gli altri itinerari

itinerari

Segreto
Alla scoperta dei preziosi segreti secolari custoditi gelosamente dalla natura e dagli uomini, sulle tracce della storia e del mistero.

itinerari

storico religioso
Un viaggio nella spiritualità di luoghi a vocazione monastica, attraverso l’esplorazione del patrimonio architettonico, storico, artistico e documentario della Tuscia antica, terra di santi e martiri.

itinerari borghi storici

4 giorni 3 notti
Un’immersione nella natura più selvaggia ed ermetica, in cui le geometrie disegnate dalla potenza della terra assorbono le architetture immaginate dalla mano dell’uomo.

itinerari borghi storici

3 giorni 2 notti
Un’immersione nella natura più selvaggia ed inquietante, in cui le architetture disegnate dalla mano dell’uomo si intrecciano con le geometrie tracciate dall’estro di madre natura attraverso i millenni.

itinerari borghi storici

2 giorni 1 notte
Un’immersione nella natura più selvaggia ed ermetica, in cui le geometrie disegnate dalla potenza della terra assorbono le architetture immaginate dalla mano dell’uomo.

Pin It on Pinterest