Palazzo Petrangeli, via Roma 28 Bagnoregio VT  |   Tel: 380.7626671  |   info@discovertuscia.it

Chiesa di Santa Maria Assunta in Cielo

la storia di questa chiesa sembra quasi iniziare repentinamente, come fosse spuntata all’improvviso in tutta la sua bellezza, giusto in tempo per essere consacrata nel 1533 ad opera dell’allora vescovo di Bagnoregio, Mons. Pastorelli. Notizie antecedenti a quella data riferiscono di lavori di restauro e manutenzione dell’edificio intorno alla metà del XV secolo.
La sua posizione, all’interno della prima cerchia muraria del paese, la identifica chiaramente come il più antico edificio adibito al culto di Vitorchiano. La facciata ha una classica struttura a capanna, impreziosita da un rosone gotico a fiore centrato tra due finestre in alto, e presenta lo stemma mariano sormontato da una corona, con il portale di  ingresso sopraelevato rispetto al piano di camminamento.

All’interno molte meraviglie aspettano il visitatore, che può accedere alla navata passando anche da un secondo portale laterale gotico, sormontato da una lunetta, inquadrata in un arco a sesto acuto, ed impreziosita da un affresco in cui  si intravede l’Assunzione della Vergine e risalente al 1600. Proprio accanto si trova l’alto campanile quadrangolare, suddiviso in tre livelli delimitati da altrettanti ordini di finestroni: monofore al livello più basso, bifore al livello centrale, mentre delle trifore concludono la progressione all’ultimo livello. Le fonti riportano un restauro del campanile nel 1458 da artisti lombardi residenti a Vitorchiano.
La chiesa presenta un’unica navata con copertura a capriate e presbiterio sopraelevato.
In controfacciata si può ammirare un’acquasantiera a fusto del XVI secolo, chiaro esempio di scuola viterbese e riportante gli stemmi di Vitorchiano e di Roma alla base del fusto sagomato.

Scegli la tua lingua

Seguici

Scopri anche:

Casa del Rabbino

Casa del Rabbino

Nominata così per via del rabbino che ne ha fatto la sua dimora durante il rinascimento, questo austero edificio costruito tra il XIII e il XIV secolo, è uno dei più caratteristici del borgo di Vitorchiano. Situato in via Ugolini 28, la facciata esterna è...

read more
Statua di Marzio

Statua di Marzio

in piazza della SS. Trinità, a sinistra della porta che conduce al quartiere medievale, merita un secondo sguardo la statua di Marzio, scultura in peperino di Luigi Fondi, ispirata al celeberrimo Spinario greco e donata dall’artista al Comune di Vitorchiano. La...

read more
Il giardino delle peonie

Il giardino delle peonie

Da visitare assolutamente nei mesi di aprile e maggio, la collezione del Centro Botanico Moutan raccoglie oltre 250.000 piante, tra cui circa 600 differenti varietà di peonie. Una passeggiata lungo i pittoreschi sentieri del centro, coperti a tratti da profumato...

read more
Il rifugio eremitico di San Michele

Il rifugio eremitico di San Michele

la solitaria costruzione, situata su un colle, è decorata da un rosone sulla facciata principale e presenta su un fianco un campanile a vela con campana funzionante. All’interno si può ammirare una statua di San Michele a grandezza naturale in peperino, la pietra...

read more
Chiesa di Sant’Antonio Abate

Chiesa di Sant’Antonio Abate

fondata nel 1406 per iniziativa del Capitolo dei Canonici di S. Giovanni, nel corso della sua storia è stata affidata alle cure di diverse Confraternite, della Misericordia prima, di S. Antonio poi. Oggi la chiesa funge da sede per tutte le Confraternite di...

read more
Bouldering

Bouldering

per gli spiriti più intrepidi, alcuni costoni di roccia offrono la possibilità di compiere arrampicate senza corda

read more
Chiesa di San Nicola

Chiesa di San Nicola

Sia la chiesa che il monastero di San Nicola a Vitorchiano, entrambi consacrati nella prima metà del XVI, hanno ospitato per secoli le reliquie di diversi santi: S. Martino vescovo, S. Lidano vescovo ed anche S. Antimo martire. I monaci eremitani di Sant’Agostino...

read more
Moai

Moai

un segreto decisamente mal custodito è la presenza, all'ingresso nord di Vitorchiano, dell’unico Moai esistente lontano dall’Isola di Pasqua. A seguito di alcune ricerche svolte, è stato scoperto che la pietra lavica più compatibile, per struttura chimica e...

read more
Il Borgo sospeso

Il Borgo sospeso

“il borgo sospeso”, si trova alle pendici dei Monti Cimini, al centro della rigogliosa valle del Vezza. Il paese, rinomato in passato per l'estrazione e la lavorazione del peperino, è arroccato in cima ad una rupe di tufo di comprovata origine vulcanica, formatasi in...

read more

Pin It on Pinterest

Share This