Palazzo Petrangeli, via Roma 28 Bagnoregio VT  |   Tel: 380.7626671  |   info@discovertuscia.it

Chiesa della Madonna delle Macchie

leggermente discosta dal centro abitato di Castiglione in Teverina, proprio sulla strada che porta ad Orvieto, la sua facciata principale della chiesa è suddivisa in tre campi e sormontata da un timpano a cornice. Adiacente si staglia un campanile a vela con un’autentica campana ancora funzionante. All’interno è possibile ammirare un soffitto a cassettoni riccamente ornato e due altari dedicati rispettivamente a S. Giuseppe e S. Antonio di Padova (a sinistra) e a S. Vincenzo Ferreri e S. Pasquale Baylonne (a destra). Una pregevole pala ovoidale raffigurante la Beata Vergine Maria decora l’altare maggiore proprio alla fine della navata. Se passate in zona la prima domenica di settembre, da non perdere i festeggiamenti in onore della Madonna.

Scegli la tua lingua

Seguici

Scopri anche:

Museo Taruffi

Museo Taruffi

Interessante museo che porta il nome del pilota, inventore e ingegnere Pietro Taruffi, celebre progettista di macchine d’epoca. Attraverso l’esposizione di molto materiale relativo al suo lavoro per le più conosciute case automobilistiche, sarà possibile seguire...

read more
La Valle dei Calanchi

La Valle dei Calanchi

i calanchi, che danno il nome alla valle, sono costoni di argilla bianca, scavati in profondità dalla copiosa attività pluviale della zona. Un panorama austero e commovente nella sua essenzialità, che permette anche all’occhio dei non esperti, di cogliere i...

read more
Porta Albana

Porta Albana

Il Governatore di Bagnoregio, Cardinale Giovanni Girolamo Albani, ordinò la costruzione del solenne arco, in base ad un progetto dell’architetto Ippolito Scalza di Orvieto, e la inaugurò nel 1589. Una targa marmorea, apposta nel secolo scorso, commemora lo spostamento...

read more
Chiesa di San Donato

Chiesa di San Donato

la chiesa originaria pare fosse stata edificata nel quinto secolo d.C. in classico stile romanico. Nei mille anni successivi subì diversi interventi di ristrutturazione e lavori di rifacimento, fino a quando, nel 1511, venne ricostruita interamente su progetto...

read more
La Cattedrale di San Nicola e San Donato

La Cattedrale di San Nicola e San Donato

si trova in Piazza Cavour, una delle principali piazze di Bagnoregio. Questo imponente edificio assunse il titolo di Cattedrale in seguito al terremoto del 1695, in sostituzione della Chiesa di San Donato della frazione di Civita, da cui ereditò parte del nome. Nei...

read more
Porta Santa Maria

Porta Santa Maria

attualmente l’unico accesso a Civita è assicurato da questa porta, per via del crollo di tutte le altre a causa del devastante terremoto del 1695. Posti sui lati dell’apice dell’arco, due leoni afferrano con gli artigli una testa femminile ciascuno, simboleggiando le...

read more
Il Belvedere

Il Belvedere

Il parco del Belvedere è il punto di partenza per il viaggio nel cuore della perla dei Calanchi, dando accesso al ponte che conduce a Civita. Da questo punto la Città che Muore è distante appena trecento metri, eppure tale è la forza emotiva dello spettacolo che ci si...

read more
Museo Geologico delle frane

Museo Geologico delle frane

Attraverso un ricco e dettagliato percorso espositivo viene raccontata l’evoluzione geologica della zona, spiegandone le problematiche, illustrando gli interventi di stabilizzazione, raccontando le frane storiche. Dal mare, che oltre 1 milione di anni fa sommergeva...

read more
Tempietto di San Bonaventura

Tempietto di San Bonaventura

l'affascinante struttura, in origine dedicata a S. Angelo, venne acquisita nella prima metà del XVII secolo dalla Venerabile Compagnia di S. Bonaventura, a cui si deve il nome attuale, per poi cadere in stato di abbandono. Nel 1856, su iniziativa di Mons. Brinciotti,...

read more
Chiesa dell’Annunziata

Chiesa dell’Annunziata

il maestoso edificio romanico-gotico, sito in Piazza S. Agostino, a Bagnoregio, è impreziosito da uno slanciato campanile a torre del XVIII secolo, e funge da scrigno per un vero e proprio tesoro pittorico. Pregiate opere attribuite a Taddeo di Bartolo ed a Giovanni...

read more
La grotta di San Bonaventura

La grotta di San Bonaventura

la grotta del Belvedere di San Francesco Vecchio (originariamente pare ospitasse una tomba etrusca) è legata alla leggenda dell’incontro tra S. Bonaventura e San Francesco. Le cronache raccontano che il Poverello di Assisi guarì un giovanissimo Giovanni Fidanza...

read more
La casa di Bonaventura

La casa di Bonaventura

una parte della casa dove nacque San Bonaventura venne  trasformata in chiesa già a partire dalla prima metà del XVI secolo. Vale la pena fare uno sforzo di immaginazione e d'anima, per cercare di percepire la riflessione trascendente e spirituale che ha...

read more
Bagnoregio e Civita di Bagnoregio

Bagnoregio e Civita di Bagnoregio

Civita, conosciuta anche come la Città che muore, ha dato i natali a San Bonaventura, importante teologo e primo biografo di San Francesco d’Assisi. Fondata dagli Etruschi più di due millenni fa, furono i Romani a cambiare il suo nome in Balneum Regis, da cui...

read more
Zona archeologica di Poggio Moscini

Zona archeologica di Poggio Moscini

appena fuori Bolsena, grazie a degli scavi della Scuola Francese di Roma, è emersa dalle nebbie del tempo un’antica città romana, Volsinii, che per circa sei secoli fu un importante centro mercantile, grazie alla vicinanza con la via Cassia. Sono stati identificati,...

read more
Le pietre lanciate

Le pietre lanciate

La Natura è fonte inesauribile di bizzarrie e cose peculiari con cui ci meraviglia costantemente: le “pietre lanciate” ne sono uno splendido, perfetto esempio. Si tratta di un geosito, una parete formata da prismi di roccia basaltica, venutasi a formare in seguito al...

read more
I Giardini di Ortensie

I Giardini di Ortensie

in ragione di un esperimento botanico della città, luogo fertile per via della natura vulcanica del terreno, chilometri di giardini carichi di meravigliose ortensie sono stati piantati nel corso del secolo appena finito. L’intera città è stata colonizzata da questi...

read more
Viale Colasanti

Viale Colasanti

lungo un maestoso viale di 500 metri, 66 platani e 4 ippocastani accompagnano tutti coloro che dal centro di Bolsena vogliono raggiungere il lungolago. Vera e propria opera monumentale voluta dal comune nella seconda metà del XIX secolo, ad oggi annovera ben 14...

read more
Parco Naturalistico di Turona

Parco Naturalistico di Turona

A poca distanza da Bolsena, una tranquilla passeggiata immersi nella natura più pura del parco di Turona permette a tutto lo stress della vita cittadina di evaporare fino a scomparire. Ricco di rigogliosa vegetazione, prospera fauna e ben due torrenti che vanno a...

read more
Catacombe

Catacombe

partendo dalla Grotta di Santa Cristina, inizia un misterioso percorso ricco di fascino verso le origini della cristianità. Oltre 1600 sepolture hanno affidato alla terra la testimonianza di come la fede cristiana fosse presente sulle rive del lago di Bolsena fin dai...

read more
Basilica di Santa Cristina

Basilica di Santa Cristina

la Basilica ha la particolarità di nascere e svilupparsi nel punto esatto dove aveva trovato sepoltura la martire cristiana. La struttura del complesso si articola in quattro distinte costruzioni addossate l’una all’altra: la Chiesa a croce latina a tre navate,...

read more

Pin It on Pinterest

Share This