Palazzo Petrangeli, via Roma 28 Bagnoregio VT  |   Tel: 380.7626671  |   info@discovertuscia.it

Chiesa di Sant’Antonio Abate

fondata nel 1406 per iniziativa del Capitolo dei Canonici di S. Giovanni, nel corso della sua storia è stata affidata alle cure di diverse Confraternite, della Misericordia prima, di S. Antonio poi.
Oggi la chiesa funge da sede per tutte le Confraternite di Vitorchiano ed ha il compito di custodire i loro costumi ed apparati, oltre ai cosiddetti Cristi, crocifissi lignei di grandi dimensioni, utilizzati in occasione delle processioni e delle principali feste liturgiche.

Suscita interesse già dalla facciata, con il suo portale ligneo, l’iscrizione latina che la suddivide in due livelli, ed il magnifico rosone affiancato su entrambi i lati da stemmi, uno dei quali di Vitorchiano.

All’interno, merita uno sguardo attento l’edicola d’altare caratterizzata da pilastri in stucco che fungono da supporto per molti ex voto in argento, con all’interno un ritratto di Sant’Antonio Abate di autore sconosciuto.

Addossato alla parete laterale sinistra si trova uno squisito pulpito in legno dipinto di azzurro, del XVI secolo, contraddistinto dalla presenza del simbolo della Confraternita del Gonfalone proprio al centro. Particolari e non comuni, i lanternoni con asta, utilizzati nelle processioni accanto ai Cristi lignei durante le ricorrenze religiose più importanti: uno è riccamente decorato alle estremità da volute e volti di putti in rilievo, mentre sulla sommità è collocata una croce; gli altri due sono altrettanto riccamente decorati con volute a sostegno di una croce. Tutti e tre presentano, ovviamente, un vano circondato da lastre di vetro, che funge da alloggiamento per la candela.

Al centro della chiesa sono mantenuti in esposizione, quando non in uso, i famosi Cristi lignei. Il primo, partendo da sinistra, appartiene alla Confraternita della Misericordia. Il centrale è portato in processione dalla Confraternita del Gonfalone, mentre l’ultimo dalla Confraternita dei SS. Rocco e Martino. Tutti e tre i crocifissi sono inscritti in una struttura romboidale decorata da fiori ognuno di colori diversi ed impreziositi da dettagli diversi. Ciascuno è stato sottoposto ad accurati restauri tra il 2001-2002.

Scegli la tua lingua

Seguici

Scopri anche:

Casa del Rabbino

Casa del Rabbino

Nominata così per via del rabbino che ne ha fatto la sua dimora durante il rinascimento, questo austero edificio costruito tra il XIII e il XIV secolo, è uno dei più caratteristici del borgo di Vitorchiano. Situato in via Ugolini 28, la facciata esterna è...

read more
Statua di Marzio

Statua di Marzio

in piazza della SS. Trinità, a sinistra della porta che conduce al quartiere medievale, merita un secondo sguardo la statua di Marzio, scultura in peperino di Luigi Fondi, ispirata al celeberrimo Spinario greco e donata dall’artista al Comune di Vitorchiano. La...

read more
Il giardino delle peonie

Il giardino delle peonie

Da visitare assolutamente nei mesi di aprile e maggio, la collezione del Centro Botanico Moutan raccoglie oltre 250.000 piante, tra cui circa 600 differenti varietà di peonie. Una passeggiata lungo i pittoreschi sentieri del centro, coperti a tratti da profumato...

read more
Il rifugio eremitico di San Michele

Il rifugio eremitico di San Michele

la solitaria costruzione, situata su un colle, è decorata da un rosone sulla facciata principale e presenta su un fianco un campanile a vela con campana funzionante. All’interno si può ammirare una statua di San Michele a grandezza naturale in peperino, la pietra...

read more
Chiesa di Santa Maria Assunta in Cielo

Chiesa di Santa Maria Assunta in Cielo

la storia di questa chiesa sembra quasi iniziare repentinamente, come fosse spuntata all’improvviso in tutta la sua bellezza, giusto in tempo per essere consacrata nel 1533 ad opera dell’allora vescovo di Bagnoregio, Mons. Pastorelli. Notizie antecedenti a quella data...

read more
Bouldering

Bouldering

per gli spiriti più intrepidi, alcuni costoni di roccia offrono la possibilità di compiere arrampicate senza corda

read more
Chiesa di San Nicola

Chiesa di San Nicola

Sia la chiesa che il monastero di San Nicola a Vitorchiano, entrambi consacrati nella prima metà del XVI, hanno ospitato per secoli le reliquie di diversi santi: S. Martino vescovo, S. Lidano vescovo ed anche S. Antimo martire. I monaci eremitani di Sant’Agostino...

read more
Moai

Moai

un segreto decisamente mal custodito è la presenza, all'ingresso nord di Vitorchiano, dell’unico Moai esistente lontano dall’Isola di Pasqua. A seguito di alcune ricerche svolte, è stato scoperto che la pietra lavica più compatibile, per struttura chimica e...

read more
Il Borgo sospeso

Il Borgo sospeso

“il borgo sospeso”, si trova alle pendici dei Monti Cimini, al centro della rigogliosa valle del Vezza. Il paese, rinomato in passato per l'estrazione e la lavorazione del peperino, è arroccato in cima ad una rupe di tufo di comprovata origine vulcanica, formatasi in...

read more

Pin It on Pinterest

Share This